Feeds:
Posts
Comments

Archive for the ‘Fantascienza’ Category

Ci siamo, si riparte per la seconda stagione di “Due Minuti a Mezzanotte”. Sono a bordo anche questa volta e il buon Alessandro Girola, il ringmaster di questa avventura virtuale, mi ha riassegnato la puntata di chiusura.

Nativity Banner particolare

Diverse novità rispetto alla prima stagione. Meno componenti nel roster di partenza, questa volta sono 27; un parziale ricambio tra chi scriverà le varie puntate e, fattore da non dimenticare, un po’ più di spazio per sviluppare le proprie idee.

La prima puntata andrà in onda il prossimo mercoledì, il 13 febbraio. Da lì in avanti, ogni mercoledì, avremo una nuova puntata. Dalle premesse questa stagione promette di essere molto più dark della precedente (che già non scherzava, vi ricordate il bodycount finale?)

Nativity. Europa. Uno scontro che promette di andare decisamente oltre le trame dei fumetti che conosciamo.

Read Full Post »

Se come me amate la grafica vintage e avete un posto speciale nella vostra memoria per i pulp magazines ora c’è un service di cui semplicemente non potete fare a meno. A questo link trovate pulp-o-mizer, ovvero un modo molto intuitivo per creare finte cover di riviste pulp e chissà, forse per trovare l’ispirazione per scrivere qualcosa sul genere. La segnalazione deriva da un articolo su io9.com, uno dei luoghi da visitare se amate il fantastico declinato in tutti i modi.

Di seguito un’idea, una delle tante che si possono realizzare, bastano due minuti.

Pulp-O-Mizer_Cover_Image

Read Full Post »

Questo 2013 sta riservando nuove amarezze agli appassionati del fantastico, l’ultima notizia in questo senso è la prematura scomparsa di Riccardo Valla.

DIGITAL CAMERA

Non ho mai avuto il piacere di incontrarlo, ho “solo” avuto il notevole vantaggio di poter godere della grande qualità del suo lavoro in veste di traduttore o articolista. Se ne è andato un professionista vero, uno di quegli artigiani della parola che da soli erano garanzia della qualità di un testo.

Buon viaggio al Maestro Valla, possa tornare presto con più fortuna.

Read Full Post »

gerry anderson

Questa pessima annata non rinuncia a un colpo di coda doloroso per gli appassionati del fantastico. E’ venuto a mancare Gerry Anderson, creatore e produttore di tante serie televisive.

Se per voi nomi come Thunderbirds, UFO e Spazio:1999 significano qualcosa è grazie al lavoro di quest’uomo, una carriera nata alla fine degli anni ’50 e proseguita fino a questo decennio.

Possa ritornare presto, con la stessa voglia di sognare.

Read Full Post »

Il futuro è un concetto mutevole e rivedere con gli occhi del 2012 una serie dove la frontiera del futuro era posta al 1980 fa riflettere non poco. Parlo della serie U.F.O., capostipite di una serie di produzioni a tema, a cui viene dedicata per intero la settimana nella blogzine di cui mi onoro di far parte.

Un futuro cupo, figlio delle angosce della guerra fredda e delle memorie fin troppo recenti della seconda guerra mondiale. Un futuro dove a pochi toccava combattere una lotta segreta, contro un nemico palesemente non interessato alle trattative o alla diplomazia. Una guerra su piccola scala come numeri ma combattuta dall’orbita lunare alle profondità dei mari.

In Italia la serie U.F.O. fu letteralmente massacrata. Messa in onda solo parzialmente dalla RAI, pensata più come prodotto per l’infanzia o al massimo per gli adolescenti quando invece trattava di temi estremamente adulti (droghe, sessualità, divorzio, manipolazione mentale per citarne solo alcuni). Si può dire che abbia conosciuto una seconda giovinezza solo in seguito, quando venne messa nella giusta prospettiva.

Il vicino futuro, declinato in questa serie come diretta conseguenza delle conquiste tecnologiche degli anni ’60. Un futuro con una base orbitale di avvistamento, una base lunare permanente, collegamenti Terra-Luna, pensato per essere anche grafico oltre che avveniristico. Quello era il sogno di allora, sogno che trovò discendenza in altri progetti successivi.

Passate questa settimana con noi su “Il futuro è tornato”, il viaggio è appena cominciato.

Read Full Post »

Anche il Poeta se n’è andato. L’autore che forse più di ogni altro aveva saputo stare a cavallo tra la narrativa e la poesia nel campo del fantastico ha raggiunto le terre dei sogni.

Una carriera professionale nel campo del fantastico iniziata nel 1941 e che ha dato frutti fino al 2010, un catalogo di onorificenze e premi che sarebbe oneroso riportare. Non è per questo che lo ricordo.

Non posso neppure dire di aver amato tutti i suoi lavori, né posso affermare di essere sempre stato un suo fan. Ma mi ha fatto sognare. Con immagini evocate in poche parole, con la malinconia e la solitudine che attraversano molte delle sue pagine e con l’ironia che sapeva nascondere qui e là.

Grazie Ray, buon viaggio.

 

Read Full Post »

IL FUTURO E' TORNATO

Eccoci qui, abbiamo alzato la saracinesca e messo fuori il cartello “aperto“. E’ il momento dei primi passi, del guardarsi attorno con aria timida e dei sorrisi rivolti ai passanti, ai primi curiosi che guardano la nuova vetrina.

Il negozio è pulito, gli arredi nuovi, c’è quell’odore di plastica che resiste anche ai detersivi più forti. Buongiorno! Sì, siamo nuovi qui, appena arrivati nel quartiere. Si accomodi pure, se ha bisogno di aiuto siamo qui apposta. Nel frattempo gradisce un caffè?

Andate a vedere il nuovo negozio, seguite questo link!

Read Full Post »

Older Posts »

Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 454 other followers