Il Volga straripa ma noi prendiamo lezioni di nuoto

Il noto episodio, lanciato dalle riprese di Repubblica TV, degli insulti di Tremonti e assistenti nei confronti di Brunetta durante una conferenza stampa (con decine di giornalisti presenti) dà la fotografia di una classe dirigente arrivata al limite del periodo di scadenza, pare di vedere una classe di ripetenti l’ultimo giorno di scuola.

Non è tanto l’insulto, dare del cretino ormai non fa scandalo da decenni, ma è il modo. Esprimere la propria opinione è lecito ma un ministro della Repubblica dovrebbe essere in grado di distinguere tra un’occasione pubblica e un momento privato.

L’ìinsulto peggiore tutta via è quello che l’attuale governo sta dando alla collettività. Decidere misure come quelle attualmente in esame al capo dello Stato, un fritto misto di tagli e tasse accavallate alla meglio, è la migliore testimonianza possibile dello stato confusionale della finanza pubblica.

Quel Tremonti che viene presentato come il salvatore dei conti pubblici è lo stesso che dichiara in questi giorni che l’unica alternativa a questa manovra è il disastro. In un momento in cui gli speculatori stanno assalendo i paesi deboli dell’eurozona con tutto quello che hanno a disposizione.

Una delle definizioni di cretino è “chiunque manifesti stupidità”. Devo aggiungere altro?

2 thoughts on “Il Volga straripa ma noi prendiamo lezioni di nuoto

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s