Adottare un e-book

Nota per i naviganti: per l’intero mese di ottobre 2011 tutti i post di questo blog riporteranno come prima parte queste righe per ricordare che è possibile votare per il concorso SF qui fino alle 23.59 del giorno 31 di questo mese. Modalità di voto e lista delle proposte sono contenuti nel post linkato.

Adottare un film l’ho fatto in sostanza per un sentimento molto vicino all’affetto. Grazie a Gianluca Santini che ha avuto questa simpatica idea ho preso sotto le mie ali Terminator (1984), film che spero non sarà mai soggetto a un infame reboot o peggio ancora a un remake di scarso spessore. I film però sono facili da adottare, nel senso che sono visti da milioni o addirittura miliardi di persone, entrano a far parte di quell’immaginario collettivo che spesso varca le profonde differenze culturali che dividono gli spettatori.

Ma adottare un e-book? Come propone il buon Alessandro Girola oggi, un titolo autoprodotto, un mostriciattolo nato per la volontà di un autore o di una manciata di persone? Il termine di paragone risulta proibitivo, quando va benissimo si può parlare di qualche migliaio di download e di una manciata di feedback all’autore (o agli autori). Ha senso farlo? Al di là di una minima promozione del titolo in questione, probabilmente inutile se fin dall’inizio si è fatto parte della cerchia di conoscenze che hanno acquisito l’e-book, a cosa serve quindi adottare?

Io credo serva. A me come lettore, all’autore con il quale vado a stabilire un rapporto, allo stabilire le basi di una fase in cui, eliminato il gatekeeper editore, ci si avvicina a chi scrive in maniera non invasiva ma collaborativa. Stiamo parlando di fare un passo avanti rispetto alle recensioni per aprire invece delle discussioni che partono da una base certa, l’apprezzamento verso l’e-book che si è scelto, per tendere verso i prossimi lavori dell’autore.

Ho scelto d’istinto e ho pescato dal mio reader il titolo ‘Girlfriend from Hell’ di Germano M. che potete trovare qui per il download. È un titolo gratuito, sotto licenza Creative Commons, in formato Epub.

Stiamo parlando di uno degli spin-off del celeberrimo Survival Blog, una narrazione particolarmente ben riuscita sia per stile di scrittura che per gli avvenimenti raccontati. Un piccolo gioiellino insomma, confezionato con cura e arricchito dai contributi tecnici di Luca Morandi per la copertina e di Matteo Poropat per l’impaginazione.

10 thoughts on “Adottare un e-book

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s