Seven links project

Grazie al caro Alessandro Girola, carogn simpatico come pochi, sono stato coinvolto in questo meme che rimbalza qua e là nella blogosfera. Si tratta di operare una selezione dei propri post e rispondere di conseguenza a delle domande. Last but not least, si rifila il meme fresco-fresco ad altri sette ignari colleghi in modo da risultare opportunamente virali.

In una parola: orren bellissimo.

Il post il cui successo mi ha stupito.

Di solito i post che dedico a argomenti sociali-politici-economici tendono a deprimere visite e commenti, quello con le considerazioni sulla fine del secolo breve è stato una notevole eccezione.

Il post più popolare.

Il concorso pro SF ha smosso le acque, pur sollevando parecchi dubbi. Logico che il post con le votazioni diventasse il più popolare finora.

Il post più controverso.

Parlare di pirateria informatica, nel senso del download illegale e simili, mi ha attirato un paio di troll che ho prontamente eliminato e una manciata di mail poco opportune. E dire che il post non è un granché.

Il post più utile.

A costo di essere presuntuoso, ricapitolare la storia della Pansac International è stato utile. Non solo per chi vi è direttamente coinvolto.

Il post che non ha ricevuto l’attenzione che meritava.

Ragionando sulla crisi greca mi è venuta un’idea, una sorta di contromossa per combattere una crisi speculativa che si fa forza sul debito pubblico. Onestamente, mi è dispiaciuto non ci fosse più attenzione.

Il post più bello.

Non ho medaglie da esibire, scelgo questo perchè parla di eroi. Più divento vecchio, più mi sembrano tragici e necessari assieme.

Il post di cui vado più fiero.

Anche qui zero medaglie. Sono fiero di aver sostenuto la causa dei dipendenti della Pansac, nessun dubbio. Qui indico il ragionamento sulla SIAE, altro spunto tipicamente italiano.

I sette prescelti, le vitt i prossimi che proseguiranno (se lo vorranno) questo meme.

Alessandro Forlani

Ariano Geta

Massimo Mazzoni

Gherardo Psicopompo

Iguana Jo

Elvezio Sciallis

Enzo Milano

Fatevi sotto ragazzi, è ora di ballare. Pazienza se la musica non è il massimo, l’importante è giocare.

 

10 thoughts on “Seven links project

  1. E così tocca pure a me… Vabbé, in fondo queste cose servono anche a cementare i rapporti sociali sul web.
    (P.S.: e poi, detto fra noi, ero un po a corto di idee, perciò almeno ho qualcosa da postare😉

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s