Le ex repubbliche sovietiche e Freedom House

Sto radunando il materiale per il mio prossimo mini saggio e come anticipato ho verificato l’ultimo rapporto della benemerita Freedom House. Per mettere in prospettiva i dati delle repubbliche ex sovietiche ho aggiunto ai dati che le riguardano anche quelli di: Germania, Regno Unito, Italia, Francia, Russia e Stati Uniti. Da tenere presente anche i dati dei “territori contesi” (Transinistria, Nagorno-Karabakh, Ossetia del Sud e Abkhazia).

Freedom-House

Nel report si dà un’indicazione generale sullo schema libero-parzialmente libero-non libero e due punteggi relativi ai diritti politici e alle libertà civili.

I punteggi sono espressi sono una scala da 1 e 7, dove 1 sta per il massimo e 7 per il minimo (most free e least free). I paesi sono riportati in ordine alfabetico.

Abkhazia, parzialmente libera, diritti politici 5, libertà civili 5

Armenia, parzialmente libera, diritti politici 6, libertà civili 4

Azerbaijan, non libero,  diritti politici 6, libertà civili 5 (in peggioramento)

Belarus [Bielorussia], non libero,  diritti politici 7, libertà civili 6

Estonia, libera, diritti politici 1, libertà civili 1

Francia, libera, diritti politici 1, libertà civili 1

Georgia, parzialmente libera, diritti politici 4, libertà civili 3

Germania, libera, diritti politici 1, libertà civili 1

Italia , libera, diritti politici 1, libertà civili 1 (in miglioramento le libertà civili)

Kazakhstan, non libero,  diritti politici 6, libertà civili 5 (in peggioramento)

Kyrgyzstan, parzialmente libero, diritti politici 5, libertà civili 5

Latvia [Lettonia], libera, diritti politici 2, libertà civili 2

Lithuania, libera, diritti politici 1, libertà civili 1

Moldova, parzialmente libera, diritti politici 3, libertà civili 3

Nagorno-Karabakh, non libero,  diritti politici 6, libertà civili 5

Russia, non libera,  diritti politici 6, libertà civili 5

South Ossetia [Ossezia del Sud],  non libera,  diritti politici 7, libertà civili 6

Tajikistan, non libera,  diritti politici 6, libertà civili 5

Transinistria, non libera,  diritti politici 7, libertà civili 6

Turkmenistan, non libera,  diritti politici 7, libertà civili 7

Ukraine [Ucraina], parzialmente libera, diritti politici 4, libertà civili 3 (in peggioramento i diritti politici)

United Kingdom [Regno unito], libero, diritti politici 1, libertà civili 1

United States of America, liberi, diritti politici 1, libertà civili 1

Uzbekistan, non libero,  diritti politici 7, libertà civili 7

Il quadro generale che se ne può ricavare non induce esattamente all’ottimismo. Se è vero che le ex repubbliche baltiche sono praticamente allineate ai migliori standard occidentali è altrettanto vero che la maggioranza degli altri stati ex sovietici (e la totalità dei territori contesi) sono ancora molto distanti da un livello accettabile. In positivo i progressi di Georgia e Moldova, che al momento attuale sembrano essere i paesi più vicini a compiere il salto necessario per arrivare allo stato “libero”.

Nota sull’Italia: i miglioramenti nei diritti civili derivano dall’adeguamento dello status dei figli nati fuori dal matrimonio e dal recepimento di alcune norme comunitarie che avevamo inutilmente posposto.

3 thoughts on “Le ex repubbliche sovietiche e Freedom House

  1. Io non è che mi fidi particolarmente della Freedom House, mi pare siano stati un po’ più che coinvolti nelle dubbie operazioni di sostituzione di autocrati staliniani con oligarchi cleptocrati in troppi luoghi del mondo… chiedo senza polemica, nessun dubbio a riguardo?

    • Dubbi su Freedom House? Tanti. Per essere più precisi, sogno da anni di trovare una fonte realmente affidabile per avere dati come questi. FH ha una situazione di contributi economici piuttosto fumosa, in alcuni paesi dove sostiene di essere presente si avvale della collaborazione di ONG a dir poco sospette. Tuttavia le verifiche che ho potuto fare in alcuni ambiti mi confermano gran parte dei loro dati. Sono aperto a suggerimenti, nel senso che se ha un’alternativa migliore la accolgo volentieri.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s